Bassista elettrico e didatta nato a Roma nel 1965.

STUDI
Dopo aver frequentato la “Scuola Popolare di Musica di Testaccio”, partecipando ai corsi di basso elettrico, teoria e solfeggio e storia del jazz tenuti rispettivamente dai Maestri Valerio Serangeli, Maddalena Deodato e Martin Joseph, ha studiato tre anni privatamente con Gianfranco Gullotto, attuale docente di basso elettrico del “Saint Louis College of Music”;
nel 1992 partecipa ad un corso di perfezionamento negli USA presso la “Berklee College of Music” di Boston. Diplomato in teoria e solfeggio ha studiato quattro anni contrabbasso classico nel “Conservatorio Statale di Latina” con il M° Massimo Giorgi, titolare della cattedra di contrabbasso al “Conservatorio di Santa Cecilia”.

ATTIVITA’ DIDATTICA
Dal 1990 insegna basso elettrico e teoria della musica sia privatamente che in varie scuole romane. Dal ’92 al ’94 ha insegnato nelle scuole “Centro Studi Musicali” e “Pianeta Musica”. Dal 1995 insegna basso elettrico, teoria, solfeggio e armonia, storia della musica nella scuola di musica “Synthesia” (dal 2004 “MUSICOLOGY”), coordinando inoltre laboratori di musica d’insieme; per le classi di teoria di questa scuola ha scritto il “Manuale Teorico-Pratico di Educazione Musicale vol. I & II”.
Dal 2005 collabora, insegnando basso elettrico e tenendo dei laboratori di musica d’insieme e solfeggio, con l’Associazione Culturale “Anton Rubistein” di Roma.
Dal 2006 insegna basso elettrico nella scuola “Musica in Corso”.
Nel 2007 avvia l’insegnamento del basso elettrico nel Liceo Classico Plauto di Roma, nell’ambito dell’iniziativa del comune di Roma Romarock Romapop.
Nel 2004 crea il sito www.didatticadelbassoelettrico.it, che diventa presto un punto di riferimento per gli appassionati di questo strumento.
Nel 2005 lancia il suo CORSO MULTIMEDIALE DI BASSO ELETTRICO, un progetto che comprende 9 CD-ROM che, con l’ausilio di video, foto, basi midi e mp3, ecc., introduce in modo completo allo studio del basso elettrico e della musica.
Nel 2004 crea il sito www.didatticadelbassoelettrico.it, che diventa presto un punto di riferimento per gli appassionati di questo strumento.
http://www.didatticadelbassoelettrico.it/basslinks.php

ATTIVITA’ MUSICALE
Come musicista ha svolto un’intensa attività concertistica con i gruppi più disparati, collaborando alla registrazione di CD e musicassette. Nell’ambito jazzistico ha suonato con la Big Band della Scuola Pio IX, diretta da Maurizio Cherubini, con il Fiurdo Trio del chitarrista Giuseppe Salerno, con i Roch Blues (ai confini tra jazz, rock e blues), con il Pompeo Group, capitanato dal trombettista Giorgio Pompeo.
Nel campo del rock ha suonato con il gruppo progressive dei Gates collaborando alla registrazione del CD L’incontro (1997), con i Watch (cover Hendrix, Led Zeppelin), con i Kapsula (rock italiano) e con la Plastic Lennon Band (cover Beatles).
Ha suonato inoltre dance anni ’70 con i Flower Dance e i 70 All’Ora, soul-rhythm and blues con i CreamBossAlì, pop italiano e internazionale con i Villani Dance (con i quali ancora collabora), soul arrangiato in chiave moderna con la Randy Roberts Band.
Notevole ed intensa la sua attività nella sfera della musica etnica e del reggae: con gli Evolution Time (CD Bea Reggae nel 1995, tournée in Polonia nel 1996), Nick Sy and the Tchila Deu (afro-reggae), Aborigene (musicassetta Jookso nel 1997), Awalè (crossover etnica, reggae e funk), Kous Kous (etnica marocchina), Steve Emejuru & Umu Africa (musica nigeriana).
Nel 2002 viene pubblicato un suo brano -Dassi- sulla compilation della Warner Music “Afronesque” THE REAL AFRO GROOVE & CLUB MUSIC.
Nel 2007 pubblica il CD “Le Invenzioni a Due Voci” del duo ELECTRIC SEBASTIAN BASS, con duetti e brani solistici di Bach. Con questa formazione partecipa, nel giugno 2009, al festival internazionale “Qui Italia”, organizzato dall’Istituto Italiano di Cultura di Sofia – Bulgaria.
Attualmente è il bassista del gruppo afro-jazz del chitarrista ivoriano Laurent Digbeu (partecipazione nel maggio 2010 al festival internazionale “L’Emoi du Jazz” (Abidjan – Costa D’Avorio).